Tutte le attività promosse dall’ANFFAS ONLUS di Forlì vengono esercitate in coerenza con le indicazioni fornite dall’ANFFAS Nazionale rispetto a cui l’Associazione riconosce la preminenza nella determinazione delle modalità di attuazione degli scopi associativi.
A tal fine l’Associazione:
• si impegna all’utilizzazione del marchio ANFFAS, così come indicato dall’art. 4 dello Statuto dell’ANFFAS Nazionale;
• adotta uno schema tipo di bilancio consuntivo predisposto dall’ANFFAS Nazionale;
• adotta schemi tipo di Statuto, Regolamento e Carta dei Servizi, come predisposti dall’ANFFAS Nazionale comprensivi dei livelli minimi di qualità;
• inquadra il personale secondo il CCNL ANFFAS;
• aderisce all’Organismo Regionale dei Soci dell’ANFFAS Nazionale;
• allega, nell’eventualità in cui istituisca o controlli uno o più Autonomi Enti di gestione per l’esercizio delle proprie attività istituzionali, al proprio bilancio anche quello/i dell’Ente /i di gestione istituito o controllato.
Il sistema di governo dell’ANFFAS ONLUS di Forlì si articola in 5 (cinque) organi:
• l’Assemblea dei Soci;
• il Consiglio Direttivo;
• il Presidente;
• il Collegio dei Revisori dei Conti;
• Collegio arbitrale.
Le cariche sociali sono riservate ai Soci, con l’eccezione della carica di Revisore dei Conti e di Probiviro/ Arbitro alle quali possono accedere anche i non Soci. Il mandato per le cariche elettive, senza eccezioni di sorta, dura un triennio e viene esercitato in osservanza dello Statuto e del Regolamento e nel rispetto dell’art.2391 c.c. Il Consiglio Direttivo dichiara la decadenza del componente elettivo che, senza giustificato motivo,
non interviene a tre riunioni consecutive. Tutte le votazioni sono palesi, salvo quelle concernenti la designazione, l’elezione o la valutazione di persone, che si svolgono a scrutinio segreto.